Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘giugno’

festa medioevale

Festa medioevale 2

Read Full Post »

VOLANTINO APERITIVINO

Read Full Post »

Read Full Post »

Si sono concluse ieri sera le semifinali del Festival di San Romolo, che hanno visto la presenza di numerosi e bravissimi concorrenti tra cui interpreti, cantautori e gruppi.

L’elenco degli ammessi alla finale sono:

CATEGORIA INTERPRETI E CANTAUTORI

  • Francesca Bergami
  • Marta Checchi
  • Alice Corti
  • Alberto Despini
  • Anna Maria Iannilli
  • Laura Lenoci
  • Carlotta Pezzoli
  • Anna Maria Sarti
  • Elisa Ventura
  • Alessia Zambellini

 CATEGORIA GRUPPI

  • Caduta Libera
  • No – Care
  • Scarface
  • Tomato Funk

Durante la serata sarà possibile acquistare i biglietti della Lotteria di Beneficienza, il cui ricavato verrà interamente devoluto al Reparto di Cardiologia dell’Ospedale di Bentivoglio. La lotteria ha messo in palio numerosi premi, tra cui un Televisore 19”, un Prosciutto, un Cellulare Nokia 1208, due Salami, una Mortadella, 10kg di Zucchero e tanti altri. L’estrazione avverrà al termine delle esibizioni.

Vi aspettiamo tutti alla FINALE DI SABATO 12 GIUGNO ORE 21 presso il Certe Notti di Ca’ de’ Fabbri in Via Mino 2!! NON MANCATE!! 

Read Full Post »

Dopo il successo dell’anno scorso, la Pro Loco di Minerbio da il via alla XVI Edizione del FESTIVAL DELLA CANZONE DI SAN ROMOLO, concorso canoro rivolto a tutti gli amanti della musica.

Alla manifestazione potranno partecipare interpreti, cantautori e gruppi, presentando due canzoni edite o inedite del repertorio italiano o straniero o brani di loro composizione. La quota d’iscrizione è di 10€ (per i gruppi 20€).

Il concorso, che si svolgerà  presso il locale Certe Notti Via mino 2 Ca’ de’ Fabbri (BO), si articola in eliminatorie, semifinali e finale prevista per sabato 12 giugno 2010.

Qualifiche:

  • Mercoledì 24 marzo ore 21
  • Mercoledì 14 aprile ore 21
  • Mercoledì 5 maggio ore 21
  • Mercoledì 12 maggio ore 21

Semifinali:

  • Mercoledì 19 maggio ore 21
  • Mercoledì 26 maggio ore 21

 Finale:

  • Sabato 12 giugno

Per qualsiasi informazione, potete contattare Piero al 335/292530.

Regolamento e Scheda d’Iscrizione Festival di San Romolo 2010

Read Full Post »

si è tenuta la Finale della XV Edizione del Festival della Canzone di San Romolo presso il locale Certe Notti di Ca’ de’ Fabbri.
Dopo lunghe selezioni partite a marzo, la giuria tecnica e quella popolare hanno decretato i 13 finalisti di sabato 27 giugno, scegliendo fra numerosi gruppi, cantautori e interpreti.
La serata è stata condotta da Manna e Sandro di Radio Italietta, che hanno dato un tocco esilarante alla manifestazione, aiutando i cantanti a sciogliere la tensione.

Al termine delle esibizioni, si è svolta l’estrazione dei numeri della lotteria di beneficienza, con la quale sono stati assegnati una bici, un prosciutto, due salami, 50 Kg. di zucchero, un I-Pod e 10 buoni spesa da 10€ presso la salumeria Bondi di Minerbio.

In seguito, Veronica Orlandi, che ha condotto ogni mercoledì le selezioni da marzo fino alla finale, è salita sul palco e, insieme a Manna e Sandro, ha dichiarato i primi tre vincitori di ogni categoria, consegnandogli un premio in denaro offerto dal Lions Club “Minerva-Minerbio”.
Ad ogni partecipante è stato inoltre assegnato un Attestato di Partecipazione alla Finale del Festival di San Romolo.

I vincitori nelle tre categorie sono stati:

Per la Categoria Gruppi
1°- TRANSEAT
2°- GLI-IT

Per la Categoria Cantautori
1°- Carlotta Pezzoli
2°- Andrea Gaccione
3°- Alberto Despini

Per la Categoria Interpreti
1°- Elisa Ventura
2°- Maurizio Iantorno
3°- Laura Lenoci

Nel ringraziare Tutti per la partecipazione a questa iniziativa ecco l’elenco dei numeri estratti con l’augurio che possano essere i Vostri:

BICICLETTA N° 803 (rosa)
PROSCIUTTO N° 922 (rosa)
DUE SALAMI N° 829 (rosa)
ZUCCHERO (50 KG.) N° 101 (azzurro)
I-POD N° 978 (rosa)

I numeri relativi ai 10 buoni spesa da € 10 messi a disposizione dalla “Salumeria Bondi” via Roma 22/a Minerbio (BO) tel. 051-877186, sono
colore rosa: N° 899 – 901 – 817 – 233 – 948 – 895 – 868 – 115 – 970 colore azzurro: N° 107

Read Full Post »

presso il Palazzo Minerva, si è svolto un convegno per festeggiare il “777° Anniversario della Fondazione di Minerbio”.
Sono intervenuti:

Dott. Franco Alessandrini, Presidente della Pro Loco di Minerbio, che ha presentato l’Associazione alla comunità e alle autorità presenti e ha spiegato il motivo e le finalità della manifestazione;
Dott. Luca Sansone di Campobianco, Ricercatore presso il Dipartimento di Storia Antica dell’Università di Bologna, che ha letto il “De Pactis Altedi”, ossia l’atto di fondazione di Minerbio datato 24 giugno 1231;
Prof. Giulio Reggiani, che ha fatto una trattazione storica del “De Pactis Altedi”.

Ha concluso l’evento Lorenzo Minganti, Sindaco del Comune di Minerbio, con la consegna degli Attestati “Achille Casanova” a 3 Minerbiesi che si sono particolarmente distinti per il loro operato.

Per i più interessati, riportiamo un passo del “De Pactis Altedi” con cui venne fondata Minerbio nel 1231.

“In realtà i terreni di Altedo e Minerbio che il Comune di Bologna il 24 giugno 1231 concesse in affitto perpetuo ai rappresentanti delle 150 famiglie mantovane per la somma di lire 2000 una tantum e di lire 300 annue, non dovevano essere allora molto «doviziosi», ma, al contrario, solo in piccola parte coltivabili, essendo tutto il resto occupato da boschi, prati, paludi, acque e terre incolte che avrebbero richiesto un lungo e duro lavoro di più generazioni per essere ridotte ad uso agricolo; il documento, infatti, dice che il territorio venne consegnato « coi boschi, alberi fruttiferi e infruttiferi, prati, paludi, acque, terre colte e incolte » e coi diritti di pesca e di caccia relativi. I mantovani sarebbero stati esenti da ogni imposta per cent’anni, e questo è di per sé indicativo che da essi ci si aspettava, come corrispettivo dell’esenzione fiscale, la messa a coltura di un territorio fino allora scarsamente popolato e quasi improduttivo; avrebbero però dovuto prestare servizio militare ad ogni richiamo del Comune di Bologna. Le famiglie avrebbero dovuto trovarsi sul territorio loro assegnato entro il 1° novembre 1231, pena l’annullamento del contratto, ed ivi fabbricare case e risiedere stabilmente. Sarebbe stato loro diritto tenere mercato tre volte all’anno (all’inizio di ogni quadrimestre) e costituirsi in un comune a parte, da governarsi sotto la direzione del Comune di Bologna come per le altre terre del contado.”

( Da “Minerbio nei secoli” di M. Fanti e C. degli Esposti, edizioni Cassa Rurale 1977, p.21)

Read Full Post »

Older Posts »