Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘2009’

 

Nell’ambito delle proprie iniziative culturali, l’Associazione “Amici di Minerbio” propone ai cittadini questa discesa nel sogno che si articola in oltre 60 dipinti, tra oli e acquarelli, di Franca R. Cagliani.

Come avventurarci ed avvicinarci a queste opere? Con quale spirito cercare di entrare nel processo creativo di questa “lombarda” di Minerbio?

Semplicemente come se fossimo dei bambini, con la loro semplicità, la loro purezza e il loro stupore. Solo così potremo cercare di addentrarci in quelle sensazioni che l’artista ha provato per poi tradurle in immagini e colori ed offrircele con amore ed originalità.

Forse sarà stato un sogno, oppure una carezza data o ricevuta, una musica di tanti anni fa o un gesto apparentemente senza significato, o forse la combinazione di alcune di queste cose che hanno poi portato all’elaborazione di bellissimi visi, fiori, giochi di bambini, colori, fantasie…

Franca Cagliani è già stata protagonista nel passato di altre esposizioni, in cui i critici avevano sottolineato “la forte personalità delle opere che colpiscono innanzitutto per la loro delicatezza, la nitidezza del segno, l’equilibrio formale”, o ancora “la vena grafica della Cagliani che con musicale senso curvilineo sviluppa figure di fiaba…”

La storica dell’arte Gabriella Sapori, che ha scritto la presentazione per la mostra, dice fra l’altro :

“Memoria, dunque. E non solo nei temi della pittura, bensì anche nello stile di Franca Cagliani. Le lacche rosse e blu delle stampe giapponesi filtrate dagli Impressionisti francesi, Chagall, Mirò, Picasso del periodo blu e rosa, l’oro bizantino di certe pale medievali sono richiami di una memoria artistica che sa rielaborarli sapientemente in uno stile originale e convincente. D’altronde, come la critica più recente afferma, se nulla di nuovo potrà più vedersi nel campo artistico perché tutto è già stato detto, è la storia dell’arte ad essere terminata, non l’Arte. L’Arte, come dimensione spirituale dell’uomo, non morirà mai. Lo dicono anche le opere di Franca Cagliani”. E riferendosi agli acquarelli, osserva che “forse anche per la leggerezza di questa tecnica, la memoria pare trasfigurarsi nel sogno…”

Ebbene, con il sogno abbiamo iniziato questo articolo e con un sogno lo concludiamo, alla Martin Luther King!

Giuseppe Simonetti

amicidiminerbio@gmail.com

http://minerbio.altervista.org

La mostra aprirà il 23 dicembre alle ore 15.30 e continuerà fino al 3 gennaio (ore 10-12 e 15-18) presso un edificio storico di Minerbio: l’ex falegnameria Bolognesi, ora palestra, di Via Ortazzo 5 in Borgo Castello

Scarica la Locandina della Mostra

Read Full Post »

(Il Sindaco Lorenzo Minganti con i bambini, durante l’accensione dell’albero a Ca’ de’ Fabbri)

Programma di sabato 12 dicembre a Minerbio

Dalle ore 9:00 alle ore 18:00 su Via Garibaldi (dalla piazza a via Canaletto) mercatino natalizio.
Ore 14:30 arrivo di BABBO NATALE che distribuirà doni a tutti i bambini, accompagnato da artisti di strada
Spettacolino degli artisti di strada al termine del catechismo sul piazzale della chiesa
A tutti verranno offerti dolci, dolcetti, caldarroste, cioccolato caldo e vin brulè.
Ore 17:00 Piazza Cesare Battisti: Canti natalizi insieme alla Corale parrocchiale “San Sebastiano di Minerbio”
Ore 17:30 Addobbo con i lavoretti dei bambini delle scuole ed accensione dell’albero di Natale di Piazza Cesare Battisti

Programma di domenica 13 dicembre a Ca’ de’ Fabbri

Dalle ore 9:00 mercatini natalizi nel parcheggio di Via Nazionale e in Piazza Baroni
Ore 14:30 piazza Baroni: il mago Sergiulino farà divertire con magie e sorprese i bambini…fino all’arrivo di BABBO NATALE!
Merenda gratuita per tutti offerta dal centro sociale Marani.
Ore 16:00 piazza Baroni: Canti natalizi insieme alla Corale parrocchiale di Cà de’ Fabbri
Ore 16:30 Addobbo con i lavoretti dei bambini delle scuole ed accensione dell’albero di Natale di Piazza Baroni

I commercianti di Minerbio e Cà de’ Fabbri animeranno le vie del paese con le loro vetrine e vi aspettano per i vostri regali di Natale
Concorso della “Vetrina più bella” a cura dei commercianti di Cà de’ Fabbri

Evento promosso dal Comune di Minerbio, Comitato Carnevale e Pro Loco di Minerbio.

Read Full Post »

Tre appuntamenti teatrali organizzati dall’Associazione Rosaspina.Un Teatro a Molinella, Minerbio e Castel San Pietro terme.

Scarica il programma teatrale di prosa

Read Full Post »

Programma teatrale organizzato dall’Associazione Rosaspina.Un Teatro.

Scarica il programma

Read Full Post »

13° Festival di Musica da Camera presso Villa Smeraldi a San Marino di Bentivoglio (BO).
L’evento avrà luogo dal 25 ottobre al 15 novembre 2009.
Si tratta di 4 concerti molto interessanti con musicisti di fama mondiale che saranno affiancati a giovanissimi allievi di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, della Scuola di Musica “J. Du Prè”.

Scarica il depliant – 1 Scarica il depliant – 2

Link per vedere il servizio che la Rai ha fatto sul festival internazionale di cui si tratta in locandina http://www.scuoladupre.it/test/video/

Read Full Post »

(Da sinistra a destra: Il Presidente della Pro Loco Dott. Franco Alessandrini, l’opera 1° classificata con l’autrice Maria Busacchi, il Sindaco di Minerbio Avv. Lorenzo Minganti)

in occasione della Sagra Settembrina, si è tenuta la Prima Edizione di Minerbio a Colori, un concorso di pittura estemporanea lungo le strade del paese.

L’evento si è aperto alle ore 8.30 con la timbratura delle tele, poi i 15 artisti intervenuti si sono mossi lungo la cittadina in festa, alla ricerca dello scorcio migliore per la realizzazione dell’opera.

Alle 17 si è riunita la Giuria per decretare i vincitori. La Giuria era composta da Lorenzo Minganti (Sindaco del Comune di Minerbio), Roberta Bonori (Vice Sindaco e Assessore del Comune di Minerbio), Vinicio Bergami (Rappresentante della Sagra Settembrina), Pier Luigi Orlandi (membro della Pro Loco) e il Dott. Giorgio Burnelli (Docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna).

Alle ore 18, alla presenza degli artisti e di un folto e interessato pubblico, si è svolta la premiazione dei 5 vincitori che si sono così classificati:

1° posto – MARIA BUSACCHI
2° posto – ANGELA BOI
3° posto – GIULIANO BRINI
4° posto ex-equo – GIAN PAOLA DEGLI ESPOSTI e FLAVIA ZAPPI

A tutti i partecipanti è stato consegnato l’Attestato di partecipazione al Concorso.

Read Full Post »

Rassegna teatrale organizzata dall’Associazione Teatrale Amatoriale “Bolla d’Aria”, si svolge a Palazzo Minerva con spettacoli di vario genere fino al 14 Novembre.

Scarica il Programma del 2009 Scarica il Programma del 2010

Read Full Post »

si è tenuta la Finale della XV Edizione del Festival della Canzone di San Romolo presso il locale Certe Notti di Ca’ de’ Fabbri.
Dopo lunghe selezioni partite a marzo, la giuria tecnica e quella popolare hanno decretato i 13 finalisti di sabato 27 giugno, scegliendo fra numerosi gruppi, cantautori e interpreti.
La serata è stata condotta da Manna e Sandro di Radio Italietta, che hanno dato un tocco esilarante alla manifestazione, aiutando i cantanti a sciogliere la tensione.

Al termine delle esibizioni, si è svolta l’estrazione dei numeri della lotteria di beneficienza, con la quale sono stati assegnati una bici, un prosciutto, due salami, 50 Kg. di zucchero, un I-Pod e 10 buoni spesa da 10€ presso la salumeria Bondi di Minerbio.

In seguito, Veronica Orlandi, che ha condotto ogni mercoledì le selezioni da marzo fino alla finale, è salita sul palco e, insieme a Manna e Sandro, ha dichiarato i primi tre vincitori di ogni categoria, consegnandogli un premio in denaro offerto dal Lions Club “Minerva-Minerbio”.
Ad ogni partecipante è stato inoltre assegnato un Attestato di Partecipazione alla Finale del Festival di San Romolo.

I vincitori nelle tre categorie sono stati:

Per la Categoria Gruppi
1°- TRANSEAT
2°- GLI-IT

Per la Categoria Cantautori
1°- Carlotta Pezzoli
2°- Andrea Gaccione
3°- Alberto Despini

Per la Categoria Interpreti
1°- Elisa Ventura
2°- Maurizio Iantorno
3°- Laura Lenoci

Nel ringraziare Tutti per la partecipazione a questa iniziativa ecco l’elenco dei numeri estratti con l’augurio che possano essere i Vostri:

BICICLETTA N° 803 (rosa)
PROSCIUTTO N° 922 (rosa)
DUE SALAMI N° 829 (rosa)
ZUCCHERO (50 KG.) N° 101 (azzurro)
I-POD N° 978 (rosa)

I numeri relativi ai 10 buoni spesa da € 10 messi a disposizione dalla “Salumeria Bondi” via Roma 22/a Minerbio (BO) tel. 051-877186, sono
colore rosa: N° 899 – 901 – 817 – 233 – 948 – 895 – 868 – 115 – 970 colore azzurro: N° 107

Read Full Post »

presso il Palazzo Minerva, si è svolto un convegno per festeggiare il “777° Anniversario della Fondazione di Minerbio”.
Sono intervenuti:

Dott. Franco Alessandrini, Presidente della Pro Loco di Minerbio, che ha presentato l’Associazione alla comunità e alle autorità presenti e ha spiegato il motivo e le finalità della manifestazione;
Dott. Luca Sansone di Campobianco, Ricercatore presso il Dipartimento di Storia Antica dell’Università di Bologna, che ha letto il “De Pactis Altedi”, ossia l’atto di fondazione di Minerbio datato 24 giugno 1231;
Prof. Giulio Reggiani, che ha fatto una trattazione storica del “De Pactis Altedi”.

Ha concluso l’evento Lorenzo Minganti, Sindaco del Comune di Minerbio, con la consegna degli Attestati “Achille Casanova” a 3 Minerbiesi che si sono particolarmente distinti per il loro operato.

Per i più interessati, riportiamo un passo del “De Pactis Altedi” con cui venne fondata Minerbio nel 1231.

“In realtà i terreni di Altedo e Minerbio che il Comune di Bologna il 24 giugno 1231 concesse in affitto perpetuo ai rappresentanti delle 150 famiglie mantovane per la somma di lire 2000 una tantum e di lire 300 annue, non dovevano essere allora molto «doviziosi», ma, al contrario, solo in piccola parte coltivabili, essendo tutto il resto occupato da boschi, prati, paludi, acque e terre incolte che avrebbero richiesto un lungo e duro lavoro di più generazioni per essere ridotte ad uso agricolo; il documento, infatti, dice che il territorio venne consegnato « coi boschi, alberi fruttiferi e infruttiferi, prati, paludi, acque, terre colte e incolte » e coi diritti di pesca e di caccia relativi. I mantovani sarebbero stati esenti da ogni imposta per cent’anni, e questo è di per sé indicativo che da essi ci si aspettava, come corrispettivo dell’esenzione fiscale, la messa a coltura di un territorio fino allora scarsamente popolato e quasi improduttivo; avrebbero però dovuto prestare servizio militare ad ogni richiamo del Comune di Bologna. Le famiglie avrebbero dovuto trovarsi sul territorio loro assegnato entro il 1° novembre 1231, pena l’annullamento del contratto, ed ivi fabbricare case e risiedere stabilmente. Sarebbe stato loro diritto tenere mercato tre volte all’anno (all’inizio di ogni quadrimestre) e costituirsi in un comune a parte, da governarsi sotto la direzione del Comune di Bologna come per le altre terre del contado.”

( Da “Minerbio nei secoli” di M. Fanti e C. degli Esposti, edizioni Cassa Rurale 1977, p.21)

Read Full Post »

Si è svolta “Sapore di Zucchero: fra tutti i gusti il più soave”, una manifestazione sullo zucchero, promossa dalla Pro Loco di Minerbio in collaborazione con la CO.PRO.B., uno degli ultimi 4 zuccherifici presenti in tutta Italia.
L’obiettivo è stato quello di far conoscere ai partecipanti la storia dello zucchero e le tecnologie utilizzate per estrarlo dalla barbabietola, a partire dalle sue origini.

L’evento è cominciato nel pomeriggio con la visita della famosa Rocca Isolani di Minerbio e la distribuzione di diversi omaggi ai partecipanti, tra cui pacchetti di zucchero e cappellini, ad opera dello stand della CO.PRO.B..
Diversi ristoranti di Minerbio hanno aderito all’iniziativa, proponendo una cena con menù a prezzo fisso che proseguirà per tutto il mese di giugno (vedi sezione “sconti e agevolazioni”).

L’incontro è proseguito alle 21.30 nel Palazzo Minerva, dove il Dott. Sergio Bertuzzi (Presidente ANTZA) ha spiegato come, all’epoca di Carlo Magno, si utilizzasse la canna da zucchero importata dall’India, che venne poi sostituita dallo zucchero da barbabietola solo nel periodo napoleonico.
Ha inoltre raccontato alcune curiosità sul suo uso e quali fossero i metodi di estrazione impiegati nell’ottocento.

Successivamente è intervenuto il Dott. Fabio Filippini (Direttore Tecnico CO.PRO.B.), che ha illustrato le tecniche moderne di estrazione dello zucchero da barbabietola e l’impianto utilizzato dalla CO.PRO.B nelle diversi fasi di lavorazione.

I contributi dei nostri due ospiti, si sono alternati alle esibizioni del Soprano Francesca Tavella, accompagnata al piano dalla Sig.ra Giovanna Giovannini.

In occasione del convegno, che ha riscosso un notevole successo, il Forno Pezzoli ha riproposto l’antica ricetta degli Zuccherini di Nonna Letizia, offerti dalla Pro Loco ai partecipanti.

Read Full Post »